Inglesi analizzano i download di Pokémon GO

0
2821

Il fenomeno Pokémon GO non sembra proprio attenuarsi:

il videogioco per smartphone sviluppato da Niantic Labs in collaborazione con The Pokémon Company e Nintendo, lanciato a luglio 2016 negli store Android ed iOS, sta battendo ogni record di downloads superando anche i maggiori social networks di fama mondiale.

 

Il gioco fa uso della realtà aumentata, con la quale è possibile incontrare nella vita reale i mostriciattoli virtuali creati da Satoshi Tajiri, servendosi anche del GPS per rilevare le varie posizioni.

Il grande ritorno al successo dei Pocket Monsters si tratterà di un fuoco di paglia destinato a dissolversi col tempo oppure prenderà ancora più piede?

Il sito inglese YouGov ha effettuato qualche ricerca relativa ai downloads di Pokémon GO per esaminarne le potenzialità di marketing.

 

Salta all’occhio il fatto che l’87% di coloro che hanno installato l’app di proprietà di Niantic a partire dalla sua data di uscita (il 14 luglio 2016 per quanto riguarda il Regno Unito) stiano ancora oggi utilizzando l’applicazione per dispositivi mobile.

Un altro dato esaminato da YouGov riguarda l’età dei vari players:

sebbene la maggioranza dei giocatori (66%) sia di età compresa tra i 18 ed i 34 anni, il 35% di chi gioca risulta avere più di 35 anni.

 

Dal punto di vista del marketing questi risultati sui downloads dell’applicazione Pokémon sono molto preziosi per varie aziende che lavorano su alcuni progetti che potrebbero portare grandi opportunità di visibilità per diversi brands.

Ovviamente Niantic dovrà impegnarsi nel mantenere vivi i livelli di interesse dei vari giocatori aggiornando l’applicazione e aggiungendo ulteriori funzionalità per non farli annoiare.

Il gioco permette inoltre la possibilità di fare acquisti in app:

pagando con carta di credito è possibile aggiudicarsi dei pacchetti di Pokémonete (la valuta all’interno del gioco).

Il rapporto di YouGov suggerisce che oltre un milione di utenti britannici di Pokémon GO, quindi il 16%, hanno effettuato acquisti in-app almeno una volta da quando è uscito il gioco.

La maggiorparte di chi ha acquistato pacchetti di Pokémonete ha fatto grandi investimenti, al contrario della minoranza (111’000 utenti soltanto) che ha effettuato l’acquisto del valore più basso all’interno del gioco (100 Pokémonete).

I dati di YouGov relativi al Regno Unito si rispecchiano all’incirca anche negli Stati Uniti e molto probabilmente potrebbero essere simili pure per altri paesi europei e per l’Italia in particolare.

E’ per questo che numerose aziende osservano l’applicazione di Niantic Pokémon GO con particolare interesse pronte ad attuare vari progetti di marketing che potrebbero alimentare ulteriormente la fama del tanto discusso videogioco Pokémon.

Commenti

commenti

Pokémon GO Italia sta organizzando Eventi in giro per l'Italia. Aiutaci a scegliere la tua Città! Vai alla pagina degli Eventi
Chiudi